"Non sono le idee che mi mancano, è il tempo per realizzarle che è troppo poco."

mercoledì 5 ottobre 2011

di cani, di gatti e di amiche (seconda parte)

Eccoli qui i miei cuccioli, appena due mesi...



Rambaldo da piccolo non era bellissimo, grigiolino, i due occhietti di colore ancora indefinito, spelacchiato, no, non era tanto carino a ripensarci bene. Adesso invece è bellissimo...



Ambra era assai più carina, un batuffolino da stringere e coccolare, un musino dolcissimo.



Ambra è sempre stata di carattere assai più calmo e tranquillo rispetto a suo fratello.
Rambaldo sempre a coda ritta, sempre in esplorazione, sempre pronto a mettere il musino fuori dalla porta di casa.



Adesso sono due bei gattoni di cinque anni, lei sempre tranquilla e placida, lui sempre alla conquista del mondo.
Come quella estate a Livorno che di sera tardi volò giù dal secondo piano.
Si fece ritrovare all'alba del mattino dopo che impaurito e tremante miagolava sotto le finestre di camera.
Per fortuna il Denso ha un udito finissimo!




E lo scorso inverno? Qui a Pavia abito a tre piani, sul corso con autobus, bici, ecc. ecc.
Un sabato mattina sento uno strano miagolio... Rambaldo!!!
Si era incastrato tra le persiane e non riusciva più a saltare per tornare dentro! Per fortuna avevo bloccato le persiano altrimenti ...meglio non pensarci, un gatto spiattellato sotto sotto un autobus...brrrr!!!!



Eccoli, davanti alla porta...appena vedono passare qualcuno lei corre a nascondersi sotto il letto, lui ormai...non ha quasi più paura.




Ormai in montagna è diventato padrone del suo territorio (anche perchè non ci sono altri gatti in giro) e così lui se ne esce regolarmente, fa le sue passeggiatine, rientra, mangiucchia, beve, fa un sonnellino, riparte.
A volte dorme sotto la siepe, fa i bisognini sotto l'alberello di mele, rincorre i grilli ( e se li mangia) e chissà che altro combina.

La notte prima della partenza per Livorno siamo stati a farci un bel giro per i monti e siamo rientrati nel tardo pomeriggio.
Mi raccomando all'Alieno:
" Non fare uscire Rambaldo che fra un po viene buio."
" Ma mamma, poverino, è stato tutto il giorno in casa, ha bisogno di farsi un giretto."
" Alieno, meglio di no, dammi retta stavolta..."
" Ma daiii.... dove vuoi che vada, lo sai che sta qui in giro, va dai vicini, controlla la situazione e poi torna".

Facciamo la doccia, prepariamo per la cena, mangiamo...del gatto nessuna traccia.
Ambra segregata in casa.
Arriva il momento che si iniza ad aver sonno...aspettiamo ancora un po, facciamo una partita a carte.
Del micio ancora nulla.
L'Alieno e Yuffie prendono la torcia e se ne vanno alla ricerca nei giardini dei vicini, nel campo di calcetto sotto casa, perlustrano la zona alla ricerca del gatto.
Nulla di niente. I gatti se non vogliono farsi trovare non si fanno trovare. Niente da fare.

Arriva mezzanotte. Ce ne andiamo a letto.

Io e il Denso non abbiamo mai dormito.
Ogni tanto sentivamo abbaiare dei cani in lontananza e mi immaginavo quel torsolo di gatto alle prese con un cane da pastore...non ci sarebbe stata speranza per lui...e se incontrava una vipera?
Persino il Denso ogni tanto si vestiva e si alzava alla ricerca del gatto, torcia in mano, fuori un buio pesto, un freddo cane.

Verso le cinque della mattina il Denso si accorge di un movimento alle tende anti mosche...

Ramabaldo era arrivato!
Coda tra le gambe, sfinito, stanchissimo, infreddolito (lui che ama il caldo!) si nasconde sotto il letto.
Finalmente!

Insomma per farla breve il gatto dorme per tre giorni di fila, ogni tanto beveva e poi tornava al suo posticino per dormire.

Non lo abbiamo disturbato per tre giorni...al chè, lo prendiamo in braccio per coccolarlo e spazzolarlo...mmmhhhh....non aveva un buon odore...ci siamo immaginati Rambaldo che si rotolava tra lo streco di mucca o di pecora...che camminava tranquillamente tra piccioni-cadavere e chissà quali altre bestie morte.
Insomma, abbiamo cercato di lavarlo alla meno peggio.
Abbiamo rilavato anche dopo due giorni e ancora. Il cattivo odore rimaneva.
Con il pelo lungo in quella maniera non riuscivamo a capire che cosa potesse essere, camminava e saltava regolarmente, aveva il suo bello appetito...non riuscivamo a capire il perchè di quel cattivo odore.
Logicamente Ambra non lo faceva avvicinare.



E' stato l'Alieno ad accorgersene.
Ovviamente a Pavia, lontana dalla mia veterinaria livornese di fiducia.
Piccole macchiette di sangue e la zampetta posteriore sinistra...non aveva più gli artigli!!!
Al che abbiamo subito pensato che fosse rimasto impigliato chissà dove... e per riuscire a liberarsi ...chissà che dolori per strapparsi così le unghie!

A questo punto entra in gioco la mia amica, quella famosa della cucina gialla e blu....

La chiamo, nel giro di un'ora e mezza avevo già l'appuntamento dal suo veterinario e lei mi aspettava in piazza con la macchina (la mia è sempre giù a Livorno...)

Il micione aveva preso una brutta infezione, è bastato un ciclo di antibiotici, disinfettature in loco ed è tutto passato!
E' presto per dire se gli artigli ricresceranno...oggi ho controllato e sembrerebbe che la situazione sia in continuo miglioramento.
Ah, c'è stata pure una seconda visita di controllo, e chi mi accompagnava se non lei?

E per ringraziarla che altro potevo fare se non un sacchettino in puro lino ecrù con la sua iniziale a punto croce ricamata in verde salvia...?



Dentro prodotti dell'Erbolario all'olio di oliva e fogli profumati per la biancheria.
Fa una certa sicurezza sapere che ci sono amiche che se hai bisogno...ci sono!
E non c'è solo lei, c'è anche Dart, e Chiara e Dani e altre...se ho bisogno e sono sola so che su di loro ci posso contare!


E dopo questi due post lunghissimi devo dedicare un saluto e un affettuoso ricordo al piccolo coniglietto bianco di mia sorella, al grassoccio Mao e alla dolce cagnolona Olga che non sono più con i loro padroni...

7 commenti:

♥Giusy♥ ha detto...

gli animaletti di casa sono come dei figli!veri e propri componenti del nucleo familiare.....impossibile non amarli!!!

piccoLINA ha detto...

che meraviglia i tuoi mici!!!! E meno male che Rambaldo sta bene!!!!
Dagli una carezzina da parte mia.
Buona giornata
Paola

Stefania ha detto...

Sono bellissimi
li vorrei anch'io :)

Gisella ha detto...

Fantastico il tuo post, l'ho letto tutto d'un fiato e con curiosità, sei grande! Un bacio Gisella

Country Nanny ha detto...

Mamma mia che avventura! Se potesse parlare chissà che cosa ci racconterebbe Rambaldo! Per fortuna tutto è bene quello che finisce bene.
Una grattatina ai due micioni.
Elisa

Chiara ha detto...

che dolcissimiiiiii che sono Rambaldo e Ambra!!!!
da piccolini erano così coccolosiiii e ora che sono cresciuti...sono ancora più coccolosi!!!! anche cricchetto ha 5 anni :)
che belli tutti e due davanti la porta!
certo che Rambaldo te ne combina!!!
povero piccoloooooo!!!:((
immagino che spavento avete preso!
io quando non trovo cricchetto ( che ogni volta riesce a trovare un posto nuovo in cui nascondersi) perdo completamente il lume della ragione!!
ora come sta? spero guarisca presto!!
che tesoro la tua amica!
e che dono prezioso le hai fatto!! i colori, i ricami, il fiocco...incantevole, e il contenuto...per coccolarsi un pò :)
un saluto a tutti i cuccioli che corrono su nel cielo stellato...
ti abbraccio carissima!!

mammadeglialieni ha detto...

grazie a tutte ragazze che avete avuto la pazienza di starmi a leggere mentre raccontavo delle disavventure del mio micio!