"Non sono le idee che mi mancano, è il tempo per realizzarle che è troppo poco."

lunedì 15 settembre 2008

pizza e torta!

E' arrivato, il grande freddo è arrivato!
Lo aspettavo al varco, John Boy (mio fratello) mi aveva avvertito, e io per non farmi trovare impreparata avevo già le mani in pasta!
Bè, la foto della pizza ve la potete anche scordare è stato impossibile fotografarla, il Denso e gli alieni si sono ribellati e poi la pizza la facciamo da tutte le parti, ed è sempre buonissima, solo al pensiero di quel profumino che innonda la casa, mi viene l'acquolina in bocca! Ma la torta... che cos'è?



Ma è la farinata ligure, da noi chiamata torta di ceci, anzi TORTA e basta.
Fino a qualche anno fa esistevano ancora i tortai che nelle loro botteghine cuocevano torta e castagnaccio ed era una merenda speciale, specialmente la torta, di cui sono una fan appassionata.
Ai tempi della gioventù del nonno degli alieni (chiamato semplicemente IL nonno) la torta veniva venduta su quadrati di carta gialla, ma meglio ancora in mezzo a uno sfiloncino di pane francese freschissimo. Si chiedeva il "cinque e cinque", 50 centesimi di torta e 50 centesimi di pane.
Da fidanzatini io e il Denso nei freddi sabati dell'inverno andavamo spesso dal tortaio di Piazza Magenta, il piatto di pirex con la torta croccante e morbida, bollente, appena uscita dal forno a legna, spolverizzata di pepe profumato...ah, che ricordi lontani!
Non è facile farla in casa, (a meno che non siate fortunati come la mia amica Piperita Patty che ha un forno a legna in casa STUPENDO!) ma io ci provo lo stesso e piano piano sono riuscita ad ottenere un risultato soddisfacente, e poi l'ha detto il Denso che era buonissima (detto da un'incontentabile come lui...).
E questo è un successo!

Questa è la mia ricetta:
1 hg. di farina di ceci
300 ml. di acqua frizzante (un segreto di un amico ligure)
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di olio
Stemperato molto bene il tutto in una zuppiera deve riposare per 3/4 ore.
Mi raccomando, non ci devono essere grumi.
Il problemino arriva ora.
Innanzi tutto ci vorrebbe la tortiera di rame stagnato, che ovviamente abbiamo tutti in casa.
NOOOO?!?!?!?
E no, cari. Il fatto è che costa un'occhio della testa e per fare la torta 5 volte l'anno è un bell'impiego di capitale! Vabbè, allora prendiamo la tortiera antiaderente, quella bassina, per capirsi quella da pizza tonda. Io uso quella da 28 cm. di diametro ( e mi basterebbe solo per me...)
Bisogna ungere benissimo, perchè il composto tende ad attaccarsi. Ieri sera l'ho adoperata con la carta forno ungendola con un cucchiaio di olio. La farinata va versata nella teglia e ovviamente si distribuirà uniformemente. In forno caldissimo per almeno 30 minuti. Avendo anche la pizza io ho messo forno ventilato a 250° gradi e quando ho visto una bella crosticina ne ho dedotto che era pronta...e come è buona!

17 commenti:

JAJO ha detto...

Io la mangiavo a Sassari (la Fainè) :-D
Da luglio a Natale presi 16 chili... :-DD

mammadeglialieni ha detto...

-jajo: questo vuol dire che ti piaceva o mi sbaglio?! ahahahah!!!!!
ma perchè le cose buone fanno tutte ingrassare?

mammadeglialieni ha detto...

-jajo: scusa, ma ci ripensavo... ma quanta ne mangiavi???? ahahahah!!!!

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Ma perchè non ti ho lertto prima di cena???? Non sapevo cosa abbinare agli affettati ma potevo fare una bella cecina no?????? Ci avrebbe anche riscaldato con il tepore del forno! Baci Laura

Dolcetto ha detto...

Ma sai che è da quasi un anno che ho comprato la farina di ceci per farla e ancora non mi sono decisa?! Intanto stampo la tua ricetta, per lo meno ce l'ho pronta!
Kiss

mammadeglialieni ha detto...

-laura: hai ragione, e poi mette tutti di buon umore!
-dolcetto: con i primi frescolini è l'ideale!

Susina strega del tè ha detto...

Se fai un salto nella mia cucina c'è un premio per te che ti aspetta!!

anna righeblu ha detto...

Due post "attentatori", uno dietro l'altro... per prendere chili...ma, chissà che buona!!!

JAJO ha detto...

Pranzavo con un panino con affettati e cenavo con una fetta di fainè ed una pizza (piccola): tutto questo da luglio ad inizio dicembre mi ha portato su di 14 chili (ma erano comunque cose più salutari della pasta (?) e della carne (?) della mensa militare :-D

Se passi da me... dovresti rispondere a 14 domande :-D

Heidi ha detto...

passa di la da me che devi ritirare un premio!

lisa2007 ha detto...

gnammm gnammm buonaaa!

Luca and Sabrina ha detto...

Ma lo sai che noi non l'abbiamo mai mangiata? Ci sentiamo così ignoranti! Le soluzioni sono due, o ce la prepariamo noi o andiamo a fare un bel viaggetto in Liguria!
Baci da Sabrina&Luca

mammadeglialieni ha detto...

-susina: urca, passo!
-anna: non parliamo di chili!!!!
-jajo: belle scuse, è che sei un golosone!
-heidi: grazie!!!
-lisa: sono passata da te e sono rimasta malissimo...
-luca&sabrina: dovete fare un giretto da queste parti!

Gunther K.Fuchs ha detto...

woow la farinata, che impresa, non dio sta male qualche foglia di rosmarino sopra

mammadeglialieni ha detto...

-gunther: ooopssss hai ragione! mi sono dimenticata di dire che il rametto di rosmarino l'ho messo nella zuppiera quando ho stemperato il composto! ( e poi l'ho tolto...)

fresca ha detto...

La torta è troppo bona! la proverò a fare anche col ramerino come fai te. Grazie per ora e complimenti per il blogghino! :-)

mammadeglialieni ha detto...

-fresca: grazie 1000!!!