"Non sono le idee che mi mancano, è il tempo per realizzarle che è troppo poco."

mercoledì 10 dicembre 2008

il Denso influenzato e risotto al nero di seppia

Ieri sera il Denso è arrivato a casa in preda ai brividi di freddo e pieno di dolori.
Morale: febbre a 38°.
Una cenetta leggera, botta di tachipirina e a letto.
Stamani ovviamente niente lavoro e mi sono tenuta il Denso a casa, ancora tachipirina, spremute di arance e al caldo.
A una cert'ora sono uscita e mentre ero lì che facevo la spesa ho deciso che una coccola in più non avrebbe certo fatto male.
In realtà ero indecisa, non sapevo come il Denso avrebbe accolto la mia proposta, e poi... la sua risposta è stata: "Si, vai..."
Quindi:

RISOTTO AL NERO DI SEPPIA



Vi posto le dosi esatte per 4 persone, tratte dal mio inseparabile libro della cucina livornese, anche se in realtà io vado a occhio, ormai lo sapete!

500/600 gr. di seppie fresche
400 gr. di riso (io ho usato il carnaroli)
2 spicchi di aglio
peperoncino
2 cucchiai di passata di pomodoro
brodo per il risotto (io ho usato brodo vegetale)
un bicchiere di vino bianco
olio extra
sale q.b.

Solita casseruola con aglio e peperoncino a rosolare. Intanto pulire le seppie, separare le vescichette con il nero, facendo molta attenzione. Io ho usato i guanti da chirurgo così ho risolto tutti i problemi!
Tagliare le seppie a pezzetti (io in realtà ho usato i tentacolini, serbando la polpa delle seppie per un'altra preparazione), metterle a rosolare per qualche minuto.
Aggiungere il riso, innaffiare con il vino bianco (uff, non l'avevo e allora ci ho dato di vodka). Ho fatto insaporire e ho aggiunto due ramaioli di brodo.
Appena assorbito il brodo, ho messo il nero di seppia, facendolo uscire dalle vescichette, quindi i cucchiai di pomodoro. Ecco, tutto qui, poi basta aggiungere il brodo fino alla cottura del riso, attenzione a non farlo attaccare, perchè bruciato non è buonissimo...
Ho servito a tavola con una spolverata di parmigiano.
Yuffie sconcertata ha fatto boccucce ad ogni forchettata, ma non mi sono fatta intimidire, l'ha finito tutto!

Di secondo sono andata tranquilla con un pesce al forno (una ricciola) accompagnata da una insalatina di rucola.
Oh, insomma! Io il mi' omo me lo voglio coccolare! (traduzione: eh, sì, il mio adorato marito lo voglio trattare con ogni riguardo )

Per la merendina pomeridiana, ho deciso di andare per la torta di mele della Anna, e il Denso e Mister alieno ci hanno dato per benino!

16 commenti:

anna righeblu ha detto...

Con tutte queste ricettine deliziose mi sa tanto che l'influenza sta già passando...
Ciao :-)

Romy ha detto...

Saluti al Denso, che si rimetta presto...mitico libro di Aldo Santini, ce l'ho anch'io, e troneggia in mezzo agli altri! Brava, il risotto al nero è uno dei piatti che mi affascinano di più...bacioni!

nonnagiulo ha detto...

vedi che succede a stare troppo sulla neve a una certa età?
AUGURISSIMI al Denso e non dargli troppo da mangiare altrimenti non gli basta più la mezza maratona... ne dovrà fare una intera!!!

Dolcetto ha detto...

Questa febbre sta beccando un po' tutti mannaggia! Coccolatelo per bene, così non si dispiacerà poi tanto di avere la febbre ;D
Ottimo il risotto!

manu e silvia ha detto...

noi adoriamo questo risotto...anche se, avendolo postato anche sul nostro blog, abbiamo trovato molte persone che si fanno impressionare dal suo colore..boh?!
noi però non mettiamo il pomodoro...un bacione

mammadeglialieni ha detto...

-anna: eh, ma stamani è già andato al lavoro!

-romy: eh, grande santini, e poi è troppo simpatico quando racconta delle tradizioni livornesi! n abbraccio!

-nonnagiulo: dè! ma lo sai? è venuto su in montagna con lo spolverino! e per forza che becca raffreddore, tosse, febbre e co.!

mammadeglialieni ha detto...

-dolcetto: eh, ma è durato poco, solo un giorno....meglio così, speriamo che non abbia una ricaduta!

-manu e silvia: il pomodoro serve per stemperare il colore nero, nel piatto il sughino deve fare le "stelline" almeno è così che dice mio padre, allora è perfetto...!
baci!

fresca ha detto...

troooooooooppo bbbuono! brava brava brava brava brava...

michela ha detto...

ciao!!
Anche voi alle prese con l'influenza vedo!!
Auguroni..io devo ancora riprendermi..

Mirtilla ha detto...

sei troppo forte!
in cucina e non solo..
un bacione

Mary ha detto...

auguri al denso di una pronta guarigone... ottimo questo risotto !

mammadeglialieni ha detto...

-fresca: mi pare che sia stato di tuo gradimento...

-michela: eh, ma il denso è già al lavoro, poi me lo ritroverò sine settimana a letto!

-mirtilla: grazie, un abbraccio!

-mary: il riso nero ha un chè di affascinante, vero?

Maya ha detto...

il tu' omo non si può proprio lamentà!!!!!

Jul e Mo ha detto...

mi spiace per il tuo ometto...buona guarigione! ^^ Certo che con tante coccole...sicura che non metta il termometro nel caffélatte apposta come si faceva da bambini? hehehehe :) Buono il risottinoo!!

Antonella ha detto...

Ciao cara!!!
E' un po' che non passavo di qui....ma ultimamente non riesco a visitare tutti i blog che voglio...ufff!!!
Comunque...le ricette sono ottime..come sempre;o) ed i lavori??? Caspita ne hai fatti parecchi e devo dire tutti bellissimi!!!!
Carinissime la presine, sono proprio natalizie, ed i cuori all'uncinetto sono molto delicati..peccato che io odio lavorare all'uncinetto, anche se la mia mamma me lo aveva insegnato....mi fa venire il nervoso...strano vero?? Ed il babbo e mamma natale sono tenerissimi...brava, brava brava!!!

Un abbraccio
Anto:O)

mammadeglialieni ha detto...

-maya: tsè! magari, invece si lamenta, acci se si lamenta!

-jul e mo: figurati, lui va al lavoro anche febbricitante, se rimane a casa vuol dire che stà davvero male!

--antonella: grazie, allora ti sono piaciuti i miei lavori? sono stati fatti in questi ultimi anni, quando abitavo a pavia, comunque ne pubblicherò altri, spero che tu abbia il tempo di vederli! sai, l'uncinetto è stato il mio primo "ferro" del mestiere, ho iniziato da piccola verso i 7/8 anni, guardavo la signora Wanda che lavorava e guardando ho imparato. lo sai cosa mi fa venire il nervoso? rammendare i calzini!!!! e infatti il denso ha tutti i calzini bucati!!! AHAHAHAHAH!!!!