"Non sono le idee che mi mancano, è il tempo per realizzarle che è troppo poco."

lunedì 6 giugno 2011

una gita inaspettata: Chiavenna e St. Moritz

Il Denso è fatto così... quando monta in macchina non si sa mai dove si può andare a finire.
Per fortuna una quindicina di giorni fa il tempo era stabile e soleggiato e le gite quando il tempo è bello e caldo si fanno anche più volentieri...
Così, tra sorrisi e chiacchiere ci siamo ritrovati a Chiavenna.

Non mi ero preparata per questa gita, se lo avessi saputo mi sarei documentata prima, magari ci sarà stato qualche monumento importante che abbiamo trascurato e non abbiamo fotografato.




Abbiamo gironzolato quà e là per la vecchia cittadina, il Denso che scattava a più non posso.
E' che poi ci dimentichiamo cosa abbiamo fotografato!



Il fiume passa dal paese, dovrebbe essere il Liro che nasce sotto il Passo dello Spluga ( correggetemi se sbaglio!)



Un velocissimo piatto di bresaola per pranzo e di nuovo in macchina, una fermata rapida per la foto alla cascata e di nuovo via!



La strada passa tra paesini baciati dal sole e dal verde della vallata, poi inizia a salire con tornanti impressionanti, e si arriva altissimi...1850 mt.
Sì, indovinate un pò...Passo Majola!
Ormai siamo in Svizzera!



Il panorama è spettacolare, la vallata sotto di noi si apre innondata dal sole...



Bè, è una meraviglia, non c'è che dire!



Quindi si prosegue, il Denso ha una meta ben precisa da raggiungere e non si può perdere un attimo!



Siamo in alta Engadina, nei pressi del Passo Majola c'è la sorgente dell'Inn, che proseguendo verso St.Moritz forma i laghi di Sils e di Silvaplana.
Eccoci a St.Moritz!



Forse per i miei gusti St.Moritz è un po troppo moderna...



La pasticceria era chiusa...sigh!



Ecco la fontana di St. Moritz...spero solo che l'acqua fosse potabile...il ricordo del mio tedesco scolastico è praticamente nullo!



Bè, però un posticino per prenderci un caffè e assaggiare un dolcino favoloso lo abbiamo trovato!
Ho assaggiato una torta al rabarbaro che era sublimeee....a me che i dolci troppo dolci non piacciono, quella era leggermente asprina... meravigliosa, me la sarei mangiata tutta, altro che una fetta!!!!!!
Chissà, magari la ricetta in rete si trova pure, ma poi il rabarbaro dove lo compero?
Ehhhh....sì, vabbè, avete capito che è una scusa per tornare e mangiare un'altra fetta di torta!



Il pomeriggio scorre veloce, il Denso sempre con macchina fotografica pronto a scattare ogni secondo.
Certo è che il giro del lago di St. Moritz la prossima volta non me lo perdo!



Ecco, siamo di nuovo sulla via di ritorno, ma prima una scattata veloce ai surf a vela!



Quante foto ha scattato il Denso?
Più o meno 160...non è stato facile farne una scelta!



Ciao, alla prossima!

7 commenti:

Mirtilla ha detto...

davvero un posto incantevole!!!

pat ha detto...

che belle foto e che bella vacanzina...
ciao Pat

nonnagiulo ha detto...

Cucù !!!
Ti sto postando dal compiuter alieno, in quel di Roma!!!
Certo che il Denso quando ci si mette...!!!!Che bei posti che avete visitato!!! Il mio padron di casa vede solo mare....
A proposito di mare, domani vado a Grosseto e domenica a C.Cello, poi ritorno sulle mie colline e da giovedì si riparte...mi sa che prima della fine vado via...ma di cervello!!!Poi , a palle ferme, ti chiamo...BACIONI

Chiara ha detto...

guarda che bella gita mi stavo perdendo!!!
il Denso non scherza in fatto di viaggi e foto!!!
anche io preferisco i paesi meno moderni e i dolci non troppo dolci ;)
baciii

mammadeglialieni ha detto...

-mirtilla: anche molto rilassante e rigenerante!

-pat: peccato che è stata una gita di una sola giornata...

-nonnagiulo: dè, ma non lo sapevi? il denso è così, si monta in macchina e si va...
...altro che giramento devi avere!

-chiara: vedessi le altre foto! ma il denso è diventato geloso e quelle più belle non vuole vederle pubblicate...

Günther ha detto...

dai non è male una bella sorpresa

Chiavenna ha detto...

Anch'io sono innamorato di Chiavenna. Non sono riuscito a visitare ancora le cascate, ma ci torno a ferragosto. Che dire, di Chiavenna mi ha colpito il paesaggio incontaminato e la purezza dell'aria.