"Non sono le idee che mi mancano, è il tempo per realizzarle che è troppo poco."

giovedì 13 maggio 2010

tutorial: un nuovo paralume

Ciao a tutte oggi ho un attacco di ART ATTACK!!!!!

Ho deciso di dilungarmi un pò su questo post e farvi vedere dettagliatamente come da un pezzetto di tessuto e qualche nastrino può venire fuori un nuovo "vestito" per la lampada che ho sul comodino.

Non è che ci sia mai stata tanta simpatia da parte mia per questa coppia di lampade scelte dal Denso una ventina di anni fa senza la mia supervisione (si litigò pure perchè io non le volevo!), poi...bè, ormai fanno un pò parte della nostra storia e dei nostri vagabondaggi così ogni tanto decido di cambiare il vestitino.
Mi piacerebbe anche cambiargli il look un pò più incisivamente, magari dando un che di più "vecchiotto", una patina ancor più caratteristica l'ossidazione, che a me non dispiace per nulla, ma vedremo, sapete il Denso non è tanto contento vedermi aggeggiare con vernici invecchianti (e magari tossiche a suo dire) per casa. UFFA!

Non è difficile provare a rifare il vestitino nuovo al paralume, basta un poco di tessuto, qualche nastro e passamaneria.
In questo caso non ho toccato i vecchio scheletro di metallo già rivestito con un nastrino di cotone sottilissimo, mi è sembrato che potesse andare avanti ancora un pò, magari la prossima volta vi mostrerò come fare.
Comunque ecco qui il vecchio cappellino da rinnovare con l'occorrente.



-tessuto a misura
-passamaneria e pizzo per rifinire
-vinavil e pennellino
-ago e filo

Misurare la circonferenza inferiore del paralume e tagliare il tessuto a misura, fare una smacchinatura per ottenere il cilindro che stringendosi al vertice darà l'effetto increspatura.
Per il mio paralume ho adoperato un rettangolo di stoffa lungo 51cm. e alto 15cm. Ho fatto un orlino per il farpalino di circa 2 cm., considerate anche un mezzo cm. che viene nascosto nell'orlo.
A questo punto si può iniziare con la costruzione vera e propria, io per comodità ho dato un puntino veloce alla passamaneria di rifinizione in fondo alla lampada.



Ecco fatto:



Quindi armata di calma e coraggio con il pennello di Yuffie intinto nel vinavil ho iniziato a spalmare con delicatezza il bordo dello scheletro e la passamaneria.



Ora è il momento di far girare la passamaneria e farla aderire bene al bordo dello scheletro.



Se non siete molto convinte fate come me, adoperate delle mollete da bucato (mi raccomando, in plastica!) per tenere il cordoncino in pressione, non esagerate però, altrimenti si potrebbe sciupare.
Basta una decina di minuti...



E appena le toglierete ecco qui il risultato, metà del lavoro è stato fatto.



Adesso arriva il divertimento...io stavolta per cambiare ho adoperato un pizzo da applicare alla parte superiore del tessuto.



Non resta che increspare tirando il filo dell'imbastitura delicatamente:



E adesso ritorna la parte noiosa del lavoro e forse la più difficile, ancora pennello e vinavil.
Va tirato bene, controllando che l'increspatura venga per benino e non attaccata storta.



Bisogna lasciare asciugare a lungo, io ho adoperato il solito piccolo aiuto...



Siamo in dirittura di arrivo, manca la passamaneria interna, ancora vinavil e mollete per asciugare, sì, lo so, sembra che questo lavorino non finisca più, ma volete imparare o no?



Eccola, eccola, in un pomeriggio è pronta, non è perfetta, è la prima volta che faccio un paralume così, di solito mi fermo alle ventole, come quella con il cuoricino, ma io mi accontento...domani passerò alla lampada del Denso, sicuramente mi verrà meglio!



L'unica difficoltà che ho trovato è stata la scelta del tessuto, non è certo leggero, anzi, e questo mi ha dato qualche problema al momento della increspatura, vabbè, la prossima volta mi ricorderò che a volte ci possono essere dei limiti!




E adesso scatenate la vostra fantasia, voglio vedere cose folli!!!!!

15 commenti:

Mirtilla ha detto...

sei bravissima e piena d'inventiva,complimenti :)

Mirtilla ha detto...

sei bravissima e piena d'inventiva,complimenti :)

Aldina ha detto...

ma è bellissima e grazie del passo a passo ^.^

nonnagiulo ha detto...

La lampada è graziosissima...ma...ci vedete quando è accesa?
^--^ SMAC!!!!

mammadeglialieni ha detto...

-mirtilla: grazieeee!!!

-aldina: benvenuta, sono contenta che possa essere stato utile il passo a passo, ciao!

-nonnagiulo: urca!!!! ci si vede, ci si vede, non ti preoccupare, ora vedo se fare una foto con la lampada accesa, comunque avevo fatto delle prove in precedenza, altrimenti non mi sarei azzardata a fare 'sto lavorone! baci!

Chiara ha detto...

woooowwww!!!!!!!! nn smetterò mai di dirti che sei bravissima!!!!!!!!
questo post è perfetto per me:)))))
qualche settimana fa ho recuperato proprio una struttura come quella ora grazie alle tue spiegazioni e foto dettagliate riuscirò a tirar fuori qualcosa anche se la vedo dura per me!!! una mano di vernice potrei anche riuscire a darla:) ma per il resto chissà ... appena trovata la stoffa adatta mi metto a lavoro, a Saturnia ho visto un paralume bellissimo, la base era un vaso di ceramica dipinto
il tuo paralume è bellissimo!!!!
baciiii

DARTH VADER ha detto...

ciao ... deliziosissima.. ti è venuta benissimo...hai davvero le mani di fata. Io dico che al Denso piace.. complimenti ancora. Bacio

la Susina ha detto...

Obbrava ragazza!!! ^^
ma lo sai che a Pisa è tornato il mare??? ora vi si farà concorrenza!!!
^__^

La Gatta Con Gli Stivali ha detto...

troppo bella... certo che a girare per blog mi sento proprio una sfigata: come si fa ad avere le mani "d'oro"? Un abbraccio

dario ha detto...

che brava!!!!!!
complimenti!!!!!

ciaooooooo

Cia Teatro dos Orelhas ha detto...

Que cantinho mais encantado este aqui... delicado!
Muito bonito o trabalho...
Beijos encantados!

Luca and Sabrina ha detto...

Mamma mia quanto sei brava, questo paralume è molto romantico, molto fine, in pratica sai fare tutto, negli ultimi tempi ci hai fatto ammirare tanti di quei lavori fatti a mano che ci teniamo a dirti quanto ti stimiamo!
Un abbraccio da Sabrina&Luca in dolce attesa

Gunther ha detto...

ha il denso ha un tesoro vicino, è normale che non si vada daccordo su tutto, ogni tanto si prendono decisioni contrarie non per convinzione ma per dimostare una opinione contaria, oltre il senso della ragione (dinamiche di coppia).. però la hai paralumato :-)) ed è decisamente niente male, il migliore art attack che ho visto, un abbraccio

Jul e Mo ha detto...

Però! Che brava che sei...sai ricamare, sai cucinare, sai cucire e sai perfino fare queste cose che fanno molto "Paint your life"! Veramente complimenti! La lampada è venuta bene, è proprio carina! E a proposito, non eravamo ancora riusciti a passare da te...la veste nuova che hai dato al blog è davvero dolcissima, con tutte quelle apette! ^^ Un abbraccio!

mammadeglialieni ha detto...

-chiara: se hai bisogno di qualche altro chiarimento fammelo sapere! bci!

-darth vader: piaciuta? mi fa piacere quando mi lasci un commento! baci!

-la susina: o che novità è mai questa? il mare dai pisani? ovvia!!!!

-la gatta con gli stivali: macchè mani d'oro! dai, ti riesce anche a te!

-dario: grazie! ciao!!!

-cia teatro dos orelhas: grazie!!!

-luca e sabrina: ragazzi....auguriiii!!!!! baci baci baci!!!!!

-gunther: ciao gunther, ma sai quanti art attack ho in testa? eheheh!!!

-jule mo: carino vero? le apette mi sono piaciute perchè riprendevano la foto del denso dell'heder!!!! baci ragazzi!